🔴Asst Mantova: scelta di esternalizzare i servizi insensata. Regione sorda a nostre richieste.

Il dibattito di questi giorni riguardante la manifestazione di interesse per l’affidamento di prestazioni ambulatoriali a strutture private, da parte dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova, mi preoccupa.

La ritengo una soluzione non adeguata e fa ancora più male leggere che uno dei motivi per cui si tenta questa strada è a causa della RMN (Risonanza Magnetica) satura. Sono anni ormai che sollecitiamo Regione Lombardia sulla necessità di dotare le strutture sanitarie pubbliche della provincia di una seconda RMN. Invece Regione ha fatto sempre orecchie da mercante a tutte le richieste fatte e questo è ancora più grave considerando tutti i fondi arrivati con gli ultimi decreti. Il problema si potrebbe risolvere, evitando di esternalizzare i servizi.

Io stesso ho depositato un’interrogazione, settimane fa con oggetto: ‘Destinazione delle risorse per interventi strutturali e investimenti in nuove attrezzature per il potenziamento dei presidi ospedalieri pubblici della provincia di Mantova’”, nella quale chiedevo non solo come si intendeva impiegare il residuo delle donazioni derivanti dalla raccolta fondi organizzata in occasione dell’emergenza sanitaria, pari a 974.128,50 euro, ma anche dei macchinari fantasma: ricordo, infatti, che a dicembre 2018 era stato approvato, con una delibera del consiglio regionale, l’impegno allo stanziamento di risorse per l’acquisto di n. 2 macchinari per la risonanza magnetica da destinare all’ASST di Mantova per gli ospedali “Carlo Poma” e “Pieve di Coriano”. Ad oggi, però, non risulta alcun nuovo acquisto di risonanza magnetica da parte dei presidi pubblici mantovani.

Nella stessa interrogazione inoltre, in considerazione della Deliberazione di Giunta Regionale N. XI/3264 del 16/06/20 con oggetto: “Piano di riordino della rete ospedaliera: attuazione dell’art.2 del D.L.34/2020”, che assegna al presidio ospedaliero del Carlo Poma, più di 3 milioni di euro e al PO Destra Secchia di Borgo Mantovano, 452 mila euro, ho chiesto nel dettaglio che tipologia di interventi e quali acquisti di apparecchiature sono previsti in riferimento alla ripartizione dei fondi indicata.

Non avendo ricevuto alcuna risposta da allora ho protocollato un sollecito. Mi auguro che Regione faccia presto chiarezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.