🔴 Audizione AD Trenord: ripristino totale della flotta, ma molti dubbi sui test rapidi ai dipendenti e affidabilità del servizio

Ieri mattina, su richiesta del M5S, l’Amministratore Delegato di Trenord Marco Piuri è stato audito, in Commissione Regionale Trasporti, per un aggiornamento sulle scelte del trasporto pubblico in merito alla Fase 2, anche nell’ottica delle nuove aperture.

È stata anche l’occasione ufficiale per chiedere all’AD di rivolgere, a tutti i collaboratori dell’Azienda, il ringraziamento di tutto il gruppo M5S Lombardia per il lavoro svolto in questo periodo delicato.

Un lavoro che bisogna continuare a tutelare: per questo abbiamo chiesto all’Azienda di effettuare test sierologici sui dipendenti più esposti al rischio contagio. I vertici, purtroppo, hanno dichiarato di non voler procedere verso questa direzione. Nonostante tante altre aziende, anche di trasporto, stiano già procedendo ad una mappatura completa del personale.

Per quello che riguarda il servizio, dal 31 maggio la flotta tornerà sui binari al 100 per cento, così come abbiamo chiesto a gran voce in queste settimane, insieme ai comitati di pendolari.

Inoltre il trasporto in totale sicurezza e senza affollamenti sarà un nodo cruciale per rilanciare la crescita nei prossimi mesi. App anti-affollamento, la diversificazione delle località di capolinea e rimodulazione di alcune corse, per evitare sovrapposizioni e garantire un accesso omogeneo sui treni, sono ipotesi che possono costituire una base su cui lavorare e da valutare con attenzione, affinché  i viaggiatori non vengano mai penalizzati.

Restano però forti dubbi sui ritardi nella consegna dei nuovi treni e sulla possibile minor affidabilità del servizio. Su questo Regione Lombardia dovrà fare le opportune verifiche con un monitoraggio costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.